Regolamento promozioni, retrocessioni, play-off e play-out

Dal comunicato ufficiale n. 39 del 03/04/2008 della L.N.D..

CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA
PLAY- OFF PER LA PROMOZIONE AL CAMPIONATO DI “PRIMA CATEGORIA”

Le prime classificate dei 6 gironi sono direttamente promosse al Campionato di Prima categoria.
In caso di parità tra due o più squadre per stabilire la società direttamente promossa sarà applicato l’art. 51 delle N.O.I.F..

Sono ammesse ai play-off, da disputarsi all’interno di ciascun girone, le società classificate al 2°, 3° , 4° e 5° posto degli stessi.
Per l’assegnazione delle posizioni in classifica, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, non saranno disputati spareggi ma le stesse verranno determinate secondo i seguenti criteri:

1. punti ottenuti negli incontri diretti;
2. a parità di punti, differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
3. migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite nel campionato;
4. del maggior numero delle reti segnate nel campionato;
5. del sorteggio che sarà effettuato presso la sede del Comitato Regionale.

1° Turno – Andata e Ritorno

5° Classificata – 2° Classificata gara X
4° Classificata – 3° Classificata gara Y

Saranno considerate vincenti le due società che, nelle due gare, avranno totalizzato il maggior numero di punti; nel caso di parità di punti conseguiti le due società che avranno realizzato il maggior numero di reti e, in caso di parità di reti segnate, le due società con il miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

2° Turno – Andata e Ritorno (andata in casa della squadra peggio classificata)

Vincente gara X – Vincente gara Y gara W
Perdente gara X – Perdente gara Y gara Z

Saranno considerate vincenti le due società che nelle due gare avranno totalizzato il maggior numero di punti; nel caso di parità di punti conseguiti le due società che avranno realizzato il maggior numero di reti e, in caso di parità di reti segnate, le due società con il miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

Al termine dei due turni si otterrà la seguente classifica per ogni girone valida sia per il completamento organici (entro il 30 giugno):

Vincente gara W I° avente diritto
Perdente gara W II° avente diritto
Vincente gara Z III° avente diritto
Perdente gara Z IV° avente diritto

Conseguentemente si otterrà una classifica distinta di 4 società ciascuno per ogni girone.
Avranno la precedenza per la promozione in prima categoria le società prime classificate di ogni girone di play-off.
Qualora i posti disponibili non fossero sufficienti per tutte le squadre vincenti le fasi di play-off sarà stilata tra queste una classifica che terrà conto:

1. della posizione in classifica nella stagione regolare
2. del quoziente punti ottenuto nella stagione regolare

Qualora i posti disponibili fossero eccedenti il numero delle le squadre vincenti le fasi di play-off, le stesse saranno automaticamente promosse e per i posti eccedenti sarà stilata tra le seconde classificate di tutte le fasi di play-off una classifica che terrà conto:

1. della posizione in classifica nella stagione regolare
2. del quoziente punti ottenuto nella stagione regolare

Per il reintegro organici dopo il 30 giugno saranno ammesse in prima categoria le società che in quel momento risultano prime della classifica play-off sulla base dei criteri di vicinorietà legati alla composizione geografica dei gironi.


PLAY- OUT RETROCESSIONE NEL CAMPIONATO DI 3° CATEGORIA

Al termine delle 26 giornate di gara l’ultima classificata di ciascun girone retrocede direttamente in 3a categoria. In caso di parità tra due o più squadre sarà applicato l’art. 51 delle N.O.I.F..

Sono ammesse ai play-out le società classificate al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto di ogni girone.
Per l’assegnazione delle posizioni in classifica, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, non saranno disputati spareggi ma le stesse verranno determinate secondo i seguenti criteri:

1. punti ottenuti negli incontri diretti;
2. a parità di punti, differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
3. migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite nel campionato;
4. del maggior numero delle reti segnate nel campionato;
5. del sorteggio che sarà effettuato presso la sede del Comitato Regionale.

Qualora tra la squadra penultima classificata e la squadra quintultima classificata vi fosse un differenza superiore ai 6 punti in classifica i play-out non avranno luogo e la squadra penultima classificata retrocederà direttamente – in caso di parità tra due o più squadre sarà applicato l’art. 51 delle N.O.I.F..

1° Turno – Andata e Ritorno

Penultima Classificata – Quintultima Classificata gara 1A
Terzultima Classificata – Quartultima Classificata gara 2A

Saranno dichiarate perdenti le due società che, nelle due gare, avranno totalizzato il minor numero di punti; nel caso di parità di punti conseguiti le due società che avranno segnato il minor numero di reti, in caso di parità di reti segnate, le due società con il peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

2° Turno – Nel secondo turno in gara unica (2 tempi di 45 minuti, eventuali supplementari), si incontreranno:

Perdente gara 1A – Perdente gara 2A
Retrocede nel campionato di Terza Categoria la società per girone che avrà totalizzato il minor numero di punti; nel caso di parità di punti conseguiti la società con il peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

Totale società retrocesse : 2

Efficacia ammonizioni per le gare di Play-off e Play-out

Per opportuna conoscenza si riporta di seguito l’art.14, comma 12, del Codice di Giustizia Sportiva:
“12. Per le sole gare di play-off e play-out della Lega Nazionale Dilettanti:
a) le ammonizioni irrogate nelle gare di campionato non hanno efficacia per le gare di playoff e play-out;
b) la seconda ammonizione e l’espulsione determinano l’automatica squalifica per la gara successiva, salvo l’applicazione di più gravi sanzioni disciplinari. La seconda ammonizione nelle gare di play-off e play-out dei campionati nazionali della Divisione Calcio a Cinque non determina l’automatica squalifica. Le sanzioni di squalifica che non possono essere scontate in tutto o in parte nelle gare di play-off e play-out devono essere scontate, anche per il solo residuo, nelle eventuali gare di spareggio-promozione previste dall’art. 49, lett. c) Lega Nazionale Dilettanti, 5° capoverso, delle N.O.I.F. o, nelle altre ipotesi, nel campionato successivo, ai sensi dell’art. 17, comma 6.”

Regolamento promozioni, retrocessioni, play-off e play-outultima modifica: 2008-04-04T15:20:00+02:00da nolese1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Regolamento promozioni, retrocessioni, play-off e play-out

  1. Qualora tra la squadra penultima classificata e la squadra quintultima classificata vi fosse un differenza superiore ai 6 punti in classifica i play-out non avranno luogo e la squadra penultima classificata retrocederà direttamente – in caso di parità tra due o più squadre sarà applicato l’art. 51 delle N.O.I.F..
    questo è il regolamento corretto

Lascia un commento